NPP Cross Training System
Sport Division
Tactical Division
Un pensiero a chi, con orgoglio e sacrificio, porta la nostra bandiera e i valori che rappresenta alta nel mondo; sportivo o soldato, uomo o donna, il meglio del nostro amato paese, esempio per tutti di come la vita va vissuta.
SPORT DIVISION

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI

Maggio 2012

Trovata la Soglia... verifichiamola

 

Sappiamo bene quanto sia importante per pianificare un programma di allenamento,conoscere le frequenze cardiache che caratterizzano i vari ritmi del fondo.Anche se non siamo amanti delle cosiddette “tabelle2 e ci divertiamo di più affidandoci all’istinto,è comunque “salutare” avere la consapevolezza del tipo di sforzo che stiamo somministrando al nostro corpo,con tutte le
conseguenze metaboliche derivate dal lavoro imposto. Il protocollo Conconi,anche se datato 1972,rimane un ottimo metodo e sicuramente per la sua relativa facilità d’esecuzione,uno dei più utilizzati.Tuttavia succede spesso che i valori determinati
dal protocollo,sia riferiti alla frequenza cardiaca sia al wattaggio prodotto,risultino sovrastimati. Occorre quindi,una volta definiti i valori,verificare se effettivamente ad essi corrisponde una concentrazione di lattato ematico non superiore a 4 millimoli,valore convenzionalmente riconosciuto come limite oltre il quale,il lattato non viene più riciclato con la stessa velocità con
cui viene prodotto,andando così a provocare un’ “intossicazione” ai nostri muscoli che ne limita progressivamente la prestazione fino all’incapacità. Ci spostiamo quindi dal laboratorio alla strada per effettuare una prova di 15’- 20’(dopo un
accurato riscaldamento) in cui cercheremo di mantenere una frequenza cardiaca pari al ritmo di soglia estrapolato dal test Conconi,meno 4-5 battiti ( di solito,per un atleta amatore,la sovrastima è su quest’ordine ),mantenendo il ritmo di pedalata (rpm) a noi più congeniale.Terminata la prova,controlliamo il livello di lattato con l’apposito misuratore. Se il lattato si attesta fra 3,2 e 4
millimoli siamo sicuri di aver trovato la nostra soglia reale.Se la nostra bici è dotata di misuratore di potenza,guardiamo il wattaggio medio prodotto durante la prova e avremo un dato ancor più oggettivo per impostare un programma idoneo al nostro livello atletico.


Vedi gli altri articoli